Quattro Chiacchiere con Giacomo Freddi

Giacomo Freddi

Nuovo appuntamento con le interviste ai professionisti del web marketing. Oggi ospito Giacomo Freddi di InternetBusinessCafe.it.

Io odio le newsletter, non mi iscrivo quasi mai e quelle che ricevo via email nel 95% dei casi finiscono nel cestino. Sono poche le eccezioni, e una di queste è rappresentata dalle newsletter che crea Giacomo Freddi, perché rispondono esattamente a quello che dovrebbero essere in realtà: contenuti utili.

Nelle sue email Giacomo regala perle di saggezza, risorse gratuite, consigli interessanti, con uno stile di scrittura molto colloquiale e discorsivo, proprio come piace a me.

Lui è uno degli esempi da seguire per chi vuole fare web marketing e blogging in Italia, perché è riuscito nel suo scopo: vivere di questo.

Lo stimo molto, quindi puoi solo immaginare l’emozione che ho provato quando tempo fa mi ha contattato per chiedermi di partecipare ad un suo mega post, nel quale dava voce a più di 50 esperti di web marketing italiani. C’erano tutti, ma veramente tutti in quella lista, ed io mi sono sentito come pollicino che fa la doccia nello spogliato dopo la partita di rugby…piccolo e insignificante.

Oggi lo ospito sul mio blog, in un’intervista fiume che è piena zeppa di consigli, punti di vista, esperienze personali, stimoli, risorse…insomma, è proprio #tantaroba.

Leggila fino in fondo, che c’è un regalo che ti attende.


 

giacomo freddi

1) Chi sei e cosa fai nella vita?

Sono un ladro ed uno stalker. No, davvero, lo dico seriamente… (più avanti ti spiegherò perché, nonostante questo, non sono un delinquente 😉 ).

Bene, ora che ho l’attenzione del lettore – ed un motivo per convincerlo a leggere il resto dell’articolo – passiamo ad una spiegazione “più concreta” di chi sono e quello che faccio…

Tra l’altro, ho inserito un BONUS in fondo 😉

Perito Informatico,  appassionato di computer e tutto quello che si poteva fare con la connessione a 56k da quando avevo 7 anni, subito dopo il diploma mi sono specializzato nella programmazione web. Dapprima creatore di siti a livello di codice (quando ancora i CMS non esistevano o erano troppo rudimentali per poter essere adattati a tutte le “strane fantasie” del cliente), ma subito dopo sviluppatore di web app per altre agenzie.
Durante gli anni ho studiato qualsiasi linguaggio di programmazione in modo talmente approfondito tanto da coltivare il sogno di realizzare un mio prodotto da lanciare sul mercato: una web app sul web marketing.
Esatto, perché quando cominciai a sentire il “fiato sul collo” dei clienti che si facevano sempre più insistenti e rubavano tutto il tempo della mia giornata, ho cominciato a studiare modelli di business differenti ed intraprendere i primi passi nel percorso dell’imprenditoria, studiando il marketing online.

Una grande spinta in questo senso è arrivata da 2 libri in particolare:

Ma c’era un problema: potevo creare il prodotto, ma non avevo un mercato e non sapevo di cosa le persone avevano bisogno, così mi sono messo a studiare web marketing e da lì ho cominciato a fare blogging per crearmi un’audience…
Oggi, dopo diversi tentativi falliti nel lanciare i miei primi blog, gestisco due blog “profittevoli”, upcreative.net e, soprattutto internetebusinesscafe.it, il primo molto più tecnico, dove parlo di programmazione lato web, ed il secondo molto più incentrato sul web marketing, dove offro consigli, risorse, strategie e tecniche per creare o crescere una propria attività sul web.

Ecco alcune delle risorse a cui è possibile accedere dal InternetBusinessCafe.it:

Ma che significa profittevoli? Significa che questi mi permettono di:

  • Ricevere in media circa 10 richieste di consulenze alla settimana per la creazione di web app da parte di startup e web agency (che attualmente giro continuamente a dei miei partener, perché non mi occupo più, almeno per ora, di consulenze dirette)
  • Vendere Regolarmente corsi avanzati e prodotti digitali in modo Automatico.
  • Instaurare Importanti Collaborazioni con altri blogger, partner e collaboratori del settore, grazie ai quali ho lanciato diversi progetti di successo
  • Vivere esattamente la vita che desidero, facendo quello che voglio, quando voglio e su ciò che mi appassiona

Quindi questo è quello che faccio nella vita, e in parte risponde anche alla prossima domanda (Francesco, così si capisce che mi hai mandato le domande via mail !? 🙂 )

2) Perché il blogging è così importante per fare business oggi?

  • il 79% delle aziende che hanno un blog hanno riscontrato un aumento delle proprie entrate nel 2014;
  • coloro che possiedono un blog attivo ottengono in media il il 55% di visitatori in più;
  • e più del 400% di pagine indicizzate;
Leggi anche:   L'importanza della musica nella scrittura di un post

…non sono dati che ho partorito così per sentito dire, ma si tratta di statistiche messe a disposizione da HubSpot, compagnia leader nella creazione di software per l’inbound marketing.

Ma se ti dovessi dare una mia risposta personale, sarebbe sotto forma di una lista puntata:

  • Posizionarsi come esperti, insegnare: Dal momento che conosci qualcosa in più rispetto agli altri su un determinato settore e puoi insegnarglielo, allora sei automaticamente un esperto ai loro occhi. Condividere contenuti ed insegnamenti tramite il blog è uno dei metodi più facili per posizionarsi come esperti nel proprio settore.
  • Dare valore prima: Hai mai sentito parlare della leva della reciprocità? Pensa a quando qualcuno ti dona un regalo a Natale e tu non hai pensato di fare altrettanto.. non ti senti in qualche modo in debito? Bene, che tu lo sappia o meno, i marketer più brillanti utilizzano questa potentissima leva mentale per dare valore PRIMA di chiedere, in modo tale che il cliente sarà poi molto più incline ad acquistare! E, indovina un po? I contenuti di un blog sono perfetti per questo scopo!
  • Costruire comunità, riprova sociale: A anche questo è un dato di fatto: quando vediamo qualcun altro fare una cosa è molto più probabile che decidiamo di farla anche noi. Il blog è perfetto per costruire una comunità intorno al nostro brand (aziendale o personale che sia) e ai nostri prodotti o servizi.
  • Creare collaborazioni: Le relazioni sono uno degli asset più importanti di qualsiasi business, sia quelle instaurate con il proprio mercato di riferimento, che quelle con eventuali collaboratori. Guest Post, Interviste , Podcast ecc. sono un modo perfetto per sfruttare il blog per il proprio business. Prendi per esempio questa intervista: io “ci guadagno” in visibilità e brand positioning, tu in contenuti di qualità 🙂
  • Segmentare il mercato: Se hai hai più tipi di prodotti o servizi, le categorie di un blog o gli argomenti di ogni contenuto che sarà pubblicato rappresentano lo strumento ideale per suddividere (appunto “segmentare) per interesse il mercato e fare delle offerte estremamente mirate.
  • Brand Positioning. Offrire contenuti di valore su di un dato argomento ti permetterà anche di posizionarti come prima soluzione, nella mente del lettore, quando pensa al tipo di soluzione che tu puoi offrire (aka. i tuoi prodotti o servizi).
  • Vendere (e guadagnare di più). I punti appena elencati sono tutti fattori che porteranno inevitabilmente visitatore che necessita di risolvere un problema oppure ottenere un certo risultato ad acquistare qualcosa da te…il che si traduce in un aumento di vendite e di profitti! E, che ci si possa credere o meno, questi sono solo alcuni dei vantaggi del blogging, potrei andare avanti in eterno…

Ma il succo è che il blogging, se fatto correttamente, permette di raggiungere tutti i tuoi bisogni finali, qualunque essi siano:

  • Trovare nuovi clienti per la propria attività, che sia online oppure offline non fa differenza
  • Vivere delle proprie passioni, monetizzando le proprie competenze
  • Lavorare senza vincoli di tempo o denaro (la maggior parte delle volte sono sufficienti una connessione ed un portatile)
  • Aiutare gli altri in maniera massiva (distribuendo automaticamente e su larga scala i propri contenuti gratuiti o i prodotti a pagamento)

Quando vuoi avviare o crescere qualsiasi tipo di attività, crearsi un mercato non è importante… è fondamentale! Ed il blogging è un’arma potentissima, alla portata di tutti, da sfruttare per affermarsi trovare ed affermarsi sul proprio mercato o addirittura costruirlo partendo da zero!

A a proposito di Fare Blogging, ho anche creato un Corso Avanzato incentrato sull’argomento  😉

3) Quali sono gli errori da non commettere mai in un progetto di blogging?

Grazie per avermi fatto questa domanda… così mi sfogo un pochino ;-). Purtroppo sono numerosi quelli che là fuori ispirano ma non educano correttamente.
Mi spiego meglio. Tutti mostrano continuamente le potenzialità e le opportunità che possa offrire il fare blogging,  ma nessuno indica la strada più veloce per poter ottenere risultati nel minor tempo possibile.
Il risultato? Rispondono le statistiche: oltre il 50% dei blog che vengono avviati chiude entro i primi 3 mesi di vita.

Questo è dato dal fatto che non vengono seguite le GIUSTE AZIONI al MOMENTO GIUSTO: non si dispone di una Strategia Efficace per creare un blog di successo.

Chi pensa ad un blog pensa prima di tutto a creare una grafica accattivante, un logo, a progettare le pagine del sito, a mettersi a testa bassa a creare contenuti di scarsa qualità su base regolare,  solo perché “gli altri fanno così”…per poi scoprire solamente che tutte le ore dedicate a queste attività si rivelano completamente INUTILI.

Due parole: TUTTO SBAGLIATO.

Lo dico perché i primi blog che ho lanciato hanno fallito proprio per gli stessi motivi e perché vedo tantissimi “aspiranti blogger” continuare a cadere in “questa trappola”…Ma soprattutto, perché correggerli ha determinato il successo delle mie attività successive:

Un blog rappresenta un business a tutti gli effetti e, quando si parla di business, qualsiasi imprenditore ti dirà che per non fallire è FONDAMENTALE limitare al minimo lo spreco delle proprie risorse ed energie.

Ok Giacomo, quindi quali sono le giuste azioni? Bene, la prima cosa da fare è costruire un mercato, la tua audience. 

Leggi anche:   Facebook vs YouTube: sono realmente in competizione?

Lascia che ti faccia una domanda:

A cosa potranno mai servire mai i tuoi contenuti, per quanto di qualità possano essere, se nessuno avrà modo di leggerli?

Quindi ecco i passi da seguire per lanciare correttamente un blog:

  1. Individua una nicchia potenzialmente profittevole: un mercato 1) che coincida con le tue passioni, 2) per la quale qualcuno già spende dei soldi 3) in cui hai competenze
  2. Pensa ad un nome, acquista un dominio ed un hosting ed installa WordPress: qui trovi il modo più veloce ed indicato per farlo.
  3. Non pensare troppo alla grafica. Limitati a creare le pagine strettamente essenziali per partire: Home, Chi siamo, Contatti
  4. Crea un contenuto gratuito da dare in cambio dell’iscrizione alla lista (per favore, non offrire la solita, noiosa newsletter!)
  5. Individua blog incentrati sul tuo argomento o che hanno un audience potenzialmente interessata
  6. Comincia a stringere rapporti con i loro creatori, poi chiedigli di scrivere guest post, all’interno dei quali inserisci dei link verso la tua risorsa gratuita
  7. Continua a scrivere guest post fino a che non avrai una lista abbastanza grande (“abbastanza” dipende dal mercato e dai tuoi obiettivi)
  8. Dopo di che comincia a creare contenuti sul tuo blog e notificarli alla tua lista.. vedrai che a questo punto ci saranno molte persone disposte a leggerli!
  9. Trova subito il modo di monetizzare la tua lista e testare se il tuo mercato è profittevole, senza entrate sarà difficile continuare a lavorare sul tuo progetto (o, perché no, delegare parte del tuo lavoro)

Quindi, prima di pensare a come rendere figo, bello e… completamente inutile il tuo blog, pensa a costruire il tuo mercato! Poi comincia subito a creare contenuti e monetizzare!

4) Non credi che l’abbondanza di contenuti possa avere effetti negativi per il settore?

Esatto, credo che purtroppo ci sia molta, troppa informazione là fuori…e più che per il settore, credo che questo possa avere un impatto incredibilmente negativo per chi consuma questi contenuti…I visitatori il più delle volte vengono bombardati da una miriade di indicazioni che invece che aiutarli a muoversi, il più delle volte, li portano fuori strada o, nelle migliori delle ipotesi, a paralizzarsi e lasciar perdere tutto.
Ma credo che questo rappresenti anche un’ottima opportunità per i blogger di qualsiasi settore per fare brand positioning:

Quest’ultima frase dovrebbe essere copiata e stampata dietro la postazione di lavoro di chiunque voglia creare un business online… è troppo importante.
Nel mare di mediocrità della rete, non è affatto difficile fare qualcosa in più rispetto agli altri ed essere percepito dal proprio mercato come la figura o la soluzione più indicata per una soluzione. In questo modo non solo sarà possibile essere considerati i massimi esperti per quell’argomento, ma allo stesso tempo sarà un’ottima occasione per aiutare gli altri in modo più efficiente rispetto alla concorrenza.

Quindi, ecco due domande da porsi:

  • Come posso fare qualcosa in modo tale che risulti migliore?
  • Come posso fare qualcosa in modo tale che risulti differente?

Se per esempio hai notato che l’articolo di un blog che tratta argomenti affini ai tuoi sta andando abbastanza bene (ottiene quindi molti commenti, condivisioni ecc.), allora cerca di capire come potresti creare un contenuto migliore o differente:

  • potresti aggiungere informazioni più dettagliate?
  • potresti aggiungere dei video?
  • potresti offrire delle risorse gratuite aggiuntive?
  • potresti mostrare l’informazione secondo un’angolazione che rende più facile al lettore mettere in pratica i tuoi insegnamenti?
  • potresti…

ok, ci siamo capiti.

Per fare un esempio ancora più concreto, chi credi che abbia mai raccolto il parere di oltre 50 esperti di web marketing su come promuovere aumentare le visite al proprio sito web? Nessuno… fino a quando non ho pubblicato questo post nel mio blog:

Come Aumentare le Visite al Tuo Sito o Blog: 50+ Esperti Rivelano le loro 3 Strategie più Efficaci

Quello che ho fatto è semplicemente focalizzarmi su qualcosa che ho visto funzionare bene negli altri blog (raccogliere il parere di diversi esperti sullo stesso settore) e farlo in maniera di gran lunga più originale (diamine, sono davvero riuscito a raccogliere il contributo di tutti quegli esperti?!)

Ovviamente ho dedicato moltissimo tempo e tutto me stesso nell’organizzazione di quel contenuto, ma i risultati sono stati stupefacenti:

Un post unico in Italia che ha  generato 2.300 condivisioni ed oltre 5.000 visite uniche in 2 giorni.

50+esperti

BOOM!

Ora, più che ai numeri, pensa all’utilità che quell’articolo possa aver avuto per tutti coloro che hanno avuto modo di leggerlo, invece di dover setacciare tutti i blog in giro per la rete e sperare di trovare le informazioni necessarie…Quindi, tornando al punto…abbondanza di informazioni?

No problem:

Guarda cosa funziona, fai qualcosa di migliore o differente, dedicagli tutto il tuo tempo e le tue energie e non solo i tuoi risultati saranno incredibili ma aiuterai anche gli altri, te lo prometto  😉 

Come ho sentito affermare più volte dal nostro amico Dario Vignali:

Leggi anche:   Quattro chiacchiere con Ludovica De Luca, tra caffè e blogging

5) Che ruolo ricoprono i Social per la tua attività?

Fondamentali. Oltre che risultare sempre più importanti per l’indicizzazione nei motori di ricerca i social sono un’occasione perfetta per:

  • Capire quali argomenti interessano al mercato (aka – cosa vuole acquistare il tuo mercato)
  • Crearsi un seguito
  • Creare conversazione e relazioni con la propria audience (ho già sottolineato quanto siano importanti…)
  • Ottenere visibilità immediata e qualificata, ad esempio condividendo i propri contenuti in gruppi relativi al proprio argomento (Gruppi Facebook, LinkedIn, community Google Plus ecc..)
  • Potrei continuare per ore… ma finirei lo spazio a disposizione.

Nota: ok, so che siamo sul digitale e lo spazio è infinito…;-)

Per esempio il mio primo corso di successo, HTML Mobile Accelerato, un corso sulla Creazione di Mobile App per Web Designer, è nato dalle continue domande che ho notato sorgere quotidianamente nel gruppo Facebook “Web Designer Italiani” (creato da Giuliano Ambrosio, grande professionista del settore).
Molti cercavano di capire come realizzare una mobile app in HTML, CSS e Javascript, lo stesso linguaggio che utilizzano per realizzare siti internet, e praticamente sono andato a colpo sicuro.
Senza poi contare la potenza delle Pubblicità: strumenti come Facebook Ads o Twitter Ads sono oggi un’arma potentissima per ottenere tonnellate di click e traffico IMMEDIATAMENTE.
In definitiva, credo che i canali social siano oggi una componente troppo importante per essere ignorati.

6) Quanto conta la musica nel tuo lavoro?

Lavoro? Quale lavoro? Io non lavoro Francesco, mi diverto…tutto il santo giorno! Facendo quello che mi piace e mi appassiona ;-). Per quanto riguarda la musica, a molti può sembrare strano, ma non sono mai stato un appassionato di un genere o di un artista in particolare…Detto questo è anche vero che sono uno “Spotify-Dipendente”…ok, so di aver detto una cosa non molto coerente.

Ti spiego meglio:

  • proprio adesso, mentre sto rispondendo alla tua intervista, mi “sono isolato dal mondo“ ascoltando delle playlist su Spotify indicate per la scrittura, ottime per evitare distrazioni e scrivere più parole possibili nel minor tempo possibile;
  • allo stesso modo, quando devo leggere e consumare informazioni, mi affido a delle playlist create appositamente per favorire la lettura;
  • mentre quando ho bisogno di creatività (come per esempio nella realizzazione di template grafici, pagine web ecc.) allora ho delle playlist anche per questo.

Ma odio le playlist…più precisamente, odio doverle creare e tenerle aggiornate: ed è qui che entra in gioco Spotifiy, che mi permette di scovare e seguire quelle playlist che altre persone hanno già creato per me: lo trovo fenomenale.
In altre parole, utilizzo la musica per aumentare la mi produttività, la mia concentrazione e la mia creatività!

7) Progetti futuri?

Molti, anzi moltissimi, ma non starò ad elencarli tutti. Come sicuramente succederà anche a te, nella mia testa frullano continuamente nuove idee e progetti, e diverrebbe un post veramente tanto, troppo lungo.
Quello che ti posso dire però è che ho in mente di portare InternetBusinessCafe.it ad un livello successivo, cercando di indottrinare sempre più persone sulle potenzialità e le opportunità del web marketing, aiutandole ad ottenere risultati concreti…il tutto mettendo a loro disposizione corsi, strumenti e tutte le risorse necessarie per riuscirci nel modo più veloce possibile.
E, ovviamente, lanciare la mia web app sul web marketing! 😉

P.S. Ok Francesco, abbiamo finito ma.. aspetta un attimo, non ho spiegato ai lettori perché sono uno stalker ed un ladro!

Come pre-annunciato, non sono un delinquente…ma, proprio per costruire prima di tutto il mio mercato, il prerequisito fondamentale per avviare qualsiasi tipo di business, mi sono dovuto adattare ad essere uno stalker ed un ladro:

  • Prima di tutto ho individuato tutti gli influencer all’interno del mio settore;
  • Poi ho cominciato ad aggiungerli in tutti i social network dove fossero più presenti e commentare o condividere i loro contenuti, diventando uno stalker nei loro confronti.
  • Una volta sicuro che sapessero il mio nome ed esattamente chi fossi, ho cominciato a creare dei guest post per loro, all’interno dei quali ho inserito dei link alle pagine del mio sito… rubando letteralmente, ma con il loro permesso (nota il grassetto e la sottolineatura…), il traffico al loro sito!
  • Questo è quello che intendo quando dico che sono uno stalker ed un ladro etico 😉

Se le informazioni e le strategie che ti ho mostrato in questa intervista ti sembrano sensate ed utili, allora sicuramente amerai tutti quelli riservati agli iscritti alla community di Internet Business Cafè.

Entra a farne parte semplicemente scaricando una delle mie risorse gratuite più popolari da questo link: Come Creare un blog di successo, gli elementi Essenziali

Aspetta… C’è anche il BONUS GRATUITO!

Ok, avevo promesso anche un bonus.. eccolo qui: [VIDEO GUIDA] – Prima Pagina su Google in 2 Settimane: la Strategia Completa.


Non ho altro da aggiungere, davvero, non posso fare altro che ringraziare di cuore Giacomo per la disponibilità ed il tempo che ha dedicato a questa intervista e per la cortesia con la quale si è prestato ad essere ospitato sul mio blog.

Ci vediamo lunedì. Diffondi il verbo!

Francesco Ambrosino
33 anni, Digital Marketer specializzato in Gestione Blog Aziendali, Formazione Professionale, SEO Copywriting, Social Media Management e Web Writing.Membro di Open-Box e Comunicatica, co-creatore di Digitalklive

Davvero volevi andare via senza lasciarmi un commento?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.