Quattro Chiacchiere con Federica Gallo, aka Social Web Girl

Federica Gallo

Nuovo appuntamento con le interviste ai professionisti del web marketing. Oggi ospito Federica Gallo.

Ormai si sarà capito, per me l’unica cosa che conta davvero in un blogger è lo stile, perché sono tutti bravi a seguire le tecniche per attirare più visitatori, ma sapersi distinguere attraverso il modo in cui si approccia la scrittura non è da tutti.

Federica rientra in questa categoria, perché non si limita a fare il compitino, ma racconta le cose a modo suo, ed io lo apprezzo molto. Poi, i suoi post nascono spesso da film e cartoni animati, quindi non posso non amarli.

Sono molto felice di farmi Quattro Chiacchiere con lei quest’oggi, e ti consiglio di leggere l’intervista e di seguire, se non lo fai già, il suo blog www.socialwebgirl.com.


federica gallo

Chi sei e cosa fai nella vita?

Ciao Francesco, che bello essere qui a chiacchierare con te! Questa domanda ogni volta è problematica per me, essendo una persona molto timida non amo parlare di chi sono e quando me la fanno vado in trip ahahah.
Sono Federica alias Social Web Girl, ho 25 anni e sono un’eterna sognatrice. Sono cresciuta con i cartoni di Walt Disney, quindi non posso che sognare il principe azzurro, le nuvole rosa e le caprette che mi fanno ciao (ah no quella non era della Disney!).
Nella vita sono una neolaureata in Economia da pochissimi mesi e sono in fase di cambiamenti lavorativi…di già? Eh si, chi si ferma è perduto! Per il resto gioco a pallavolo da quando ero una bambina alta 1.40 e amo tantissimo viaggiare.

Leggi anche:   Quattro Chiacchiere sul turismo online con Vincenzo Raimondo

Ti faccio una domanda difficile: perché scrivi?

Scrivo perché sono più brava con la penna che a voce, la timidezza spesso mi porta a “impappinarmi” con le parole mentre con un pc davanti passa tutto. Chi mi ha poi conosciuta di persona sa quanto per me sia dura parlare davanti a più di 2 persone.
Penso che la scrittura e, ancor di più il blog, sia un fantastico mezzo che abbiamo per esprimere in libertà le nostre idee e dare sfogo alla nostra creatività.
Il blog è personale e tu hai la possibilità di scrivere quello che vuoi nel modo che preferisci. Per me rappresenta un po’ il taccuino di “Federica quando va a dormire” perché devi sapere che spesso le idee per gli articoli mi vengono poco prima di addormentarmi, quando la mente vaga senza confini!
Poco prima di abbandonarmi a Morfeo mi riprometto di ricordarmi di quell’idea alla mattina dopo e, puntualmente, mantengo la promessa.

Cosa ti aspetti dalla tua esperienza da blogger?

L’esperienza da blogger mi ha cambiata tanto e continua a farlo. E’ un po’ una SOS Tata che mi ha insegnato come comportarmi in determinate situazioni più o meno positive. Come dico spesso e ho scritto anche in un mio articolo, “Online è bello, ma offline è meglio” e dal mio blog mi aspetto di continuare a conoscere tante belle persone come è accaduto in questo primo anno.
Adoro gli sguardi, i sorrisi, la condivisione di emozioni positive, ma anche negative, al di là della rete e vorrei che tutto ciò continuasse o addirittura aumentasse. Per il resto ho sempre detto che non ho l’obiettivo di guadagnare dal blog, l’ho aperto da neofita del web (e dopo un anno credo di esserlo ancora) per imparare ogni giorno qualcosa di questo magico mondo e, se possibile, vorrei continuare su questa strada. Ho imparato tante cose, ma tante altre ancora mi aspettano e io sono qui pronta ad assorbirle come una spugna.

Leggi anche:   Come scrivere contenuti utili e perché

Cosa vuoi fare da grande?

La ballerina ahahahah. No scherzo, non ho mai fatto danza e non ho la grazia giusta per stare sulle punte. Da grande vorrei riuscire ad avere una mia web agency con un team di fiducia per raggiungere traguardi importanti insieme.
Adoro lavorare in gruppo per condividere idee, confrontarsi e crescere insieme, sia professionalmente che umanamente, quindi nel mio futuro vorrei creare una bella squadra di lavoro per fare grandi cose.

Tu fondi spesso il blogging con il cinema, e sai che è una cosa che adoro. Da dove nasce l’idea dei tuoi post?

Il mio blog nasce, senza troppe pretese, con l’obiettivo di aiutare i neofiti del web a capire il funzionamento di blog, social ecc. Ci sono passata in prima persona e quindi ho pensato “Fede, perché non apri un blog in cui scrivi ciò che impari e aiuti chi come te sta iniziando?”.
Per fare questo credo sia fondamentale usare un linguaggio semplice, facilmente comprensibile da tutti e i film o i cartoni animati penso possano essere un ottimo espediente per riuscire nell’obiettivo.
In tanti conosciamo Bridget Jones o Mary Poppins, quindi perché non cercare di utilizzare loro per chiarire concetti legati ad esempio al personal branding?

A quale aspetto del tuo lavoro dedichi maggiori attenzioni?

Le mie attenzioni sono particolarmente rivolte alla ricerca della semplicità e di questi “lateral think” da sfruttare per spiegare quello che ho in testa.
In secondo luogo sono molto presente un po’ su tutti i social e quindi cerco di dedicare molto tempo alle digital pr per garantire ad ogni singola persona che decide di scrivermi, la giusta attenzione che merita.
Il fatto che un utente decida di “perdere” 2 minuti della propria giornata per commentare un mio post o condividerlo, per me è davvero prezioso e per questo voglio sempre garantire ad ognuno la giusta gratitudine.

Quanto conta la musica nel tuo lavoro?

La musica conta nella vita e, inevitabilmente, anche nel lavoro che ne è parte integrante. Le canzoni esprimono uno stato d’animo che hai in quel preciso momento della giornata, oppure sono in grado di farti cambiare umore.
Io sono meteoropatica quindi, nelle giornate buie e tempestose, la musica spesso mi salva e mi permette di lavorare con uno stato d’animo positivo e privo di condizionamenti esterni. Adoro la musica e non potrei mai farne a meno, ma non chiedermi di cantare eh!

Leggi anche:   Quattro Chiacchiere con Giovanni Amato sulla scrittura (e l'amore)

Progetti futuri?

In tutte le varie fasi della mia vita ho cercato di prefiggermi obiettivi concreti da raggiungere nel breve periodo.
Un percorso a tappe o un gioco dell’oca dove non si riparte mai dal via. Mi sono iscritta all’università e come primo obiettivo avevo quello di laurearmi negli anni giusti…e così ho fatto.
Uscita dall’università avevo l’obiettivo di trovare uno stage quanto prima…e così è stato. Sono del segno del leone e se mi metto in testa una cosa faccio di tutto per portarla a termine. Ora vorrei riuscire a raggiungere una certa stabilità economica e lavorativa, avere un posto lavorativo mio e un punto di riferimento fisso senza sapere che tra X mesi dovrò di nuovo cercare altro. Dopo tanti cambiamenti, ho bisogno di un po’ di stabilità lavorativa, dato che mentalmente sono già instabile di mio ahahah (scherzo).
Poi vorrei prendere una casa mia, una macchina mia, sposarmi, fare 2 figli, un cane (possibilmente Bovaro del Bernese che adoro), vivere nella mia amata Puglia o a Roma, mangiare senza ingrassare, dimagrire senza fare sport e poi … La pace nel mondo! Con quest’ultima frase divento famosa anche io vero?!


Non credo che ci sia altro da aggiungere, non credi? Federica merita di essere seguita, perché porta un punto di vista originale, e in un mondo pieno di fuffa ce n’è bisogno come il pane.

Federica, ti auguro di raggiungere tutti i tuoi obiettivi, sei sulla buona strada. Grazie ancora per la disponibilità, e ricordati degli amici quando aprirai la tua web agency  🙂 .

Ci vediamo lunedì, con un post dal sapore un po’ nostalgico, almeno per quelli della mia età. Buon weekend, e mi raccomando…diffondi il verbo!

Francesco Ambrosino
33 anni, Digital Marketer specializzato in Gestione Blog Aziendali, Formazione Professionale, SEO Copywriting, Social Media Management e Web Writing.Membro di Open-Box e Comunicatica, co-creatore di Digitalklive

Davvero volevi andare via senza lasciarmi un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.