Essential Tools: guida rapida a Hangouts

essential-tools-guida-rapida-a-hangouts

Nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai tool che ogni socialmediacoso deve conoscere. Oggi parliamo di Hangouts.

Possiamo impegnarci quanto vogliamo a screditare Google Plus, a deriderlo, a snobbarlo, a dichiararlo morto un giorno si e l’altro pure, ma offre delle funzioni fantastiche, basta solo saperle utilizzare. Una di queste è Hangouts, il sistema che consente di effettuare chiamate vocali, videochiamate, inviare messaggi, trasmettere eventi live, tutto perfettamente integrato con Google + e YouTube.

Nella puntata di oggi di Essential Tools voglio illustrarti brevemente come sfruttare questo tool straordinario, una vera manna dal cielo per chi, come me, lavora online e collabora con persone che vivono in diverse zone d’Italia.

Iniziamo.

HANGOUTS

Prima di entrare negli aspetti più tecnici e pratici, è importante fare una premessa: hangouts non è solo una piattaforma per effettuare videochiamate, ma uno strumento di comunicazione a tutti gli effetti, basti pensare al suo impiego durante le scorse elezioni politiche in Italia, con gli incontri con i candidati organizzati dal quotidiano La Stampa, oppure a quelli tenuti da Barack Obama.

HANGOUTS

Come funziona? In questo breve video, Google illustra i concetti fondamentali alla base del suo tool.

Per poter utilizzare Hangouts devi essere in possesso di un account Google e scaricare il plugin per il tuo pc, che trovi qui. Volendo, c’è anche una pratica estensione per Chrome, che puoi scaricare qui, oltre ad una comodissima app per dispositivi mobile, veramente ben fatta.

Una volta installato il plugin, potrai iniziare ad utilizzarlo.

Hangouts è disponibile in due versioni, Hangout in diretta e Hangout video.

HANGOUT IN DIRETTA

hangouts in diretta

Come suggerisce il nome, con l’Hangout in diretta puoi trasmettere un evento live, pubblico, invitare i tuoi contatti a seguirlo, che potranno interagire con te tramite il Q&A, una chat alla quale potranno accedere tutti quelli che seguono la messa in onda, perfetta per un incontro formativo o un dibattito su un tema specifico.

Per poter trasmettere in diretta devi avere:

  • un canale YouTube, verificato tramite SMS;
  • un profilo o una Pagina Google +, collegati al tuo canale YouTube.

Google + e YouTube sono necessari, perché tramite il primo crei l’evento e inviti i tuoi contatti a seguirlo, mentre con il secondo trasmetti il video, che al termine della diretta verrà pubblicato direttamente sul tuo canale, dove potrai poi effettuare delle modifiche e un minimo di editing.

Cliccando su Crea un Hangout in diretta, si aprirà questa finestra, all’interno della quale potrai impostare i dettagli del tuo evento, inserendo un nome, una descrizione, il momento in cui verrà trasmesso, la durata, e con chi intendi condividerlo, esattamente come accade quando pubblichi un post su Google +.

hangouts diretta settings

I tuoi contatti riceveranno una notifica dell’evento da te creato, ma ricordati che ad un Hangout in diretta possono partecipare attivamente solo fino a 10 ospiti contemporaneamente (9+1, che saresti tu, ovviamente), che potrai invitare prima di iniziare la trasmissione. Gli altri potranno solo guardare il video dal momento in cui cliccherai su Avvia e, nella schermata successiva, su Inizia Trasmissione.

avvia hangout

Dopo aver cliccato su Avvia potrai, come ti ho già anticipato, indicare i 9 ospiti che potranno partecipare attivamente all’hangout, accettare le condizioni di Google, che ti ricorda che non puoi trasmettere niente senza autorizzazione, e finalmente accedere alla schermata della videochiamata. Quello che visualizzerai sarà il volto di chi sta parlando oppure lo schermo condiviso del computer, funzione perfetta per fare video lezioni a distanza.

Durante la diretta, nella schermata troverai sulla sinistra una serie di opzioni aggiuntive, come il Q&A, la condivisione dello schermo, la chat, gli effetti video, le impostazioni della “regia”, l’app vetrina, che ti consente di condividere prodotti, articoli, contenuti e siti web con gli spettatori, e altre funzionalità interessanti, che puoi aggiungere a quelle di default. schermata hangouts

Sfruttando al massimo le funzioni aggiuntive messe a disposizione da Google potrai realizzare degli ottimi video, e perché no, creare un prodotto editoriale di qualità.

HANGOUT VIDEO

hangouts video

Se non sei interessato a trasmettere un evento live pubblicamente, ma hai necessità di effettuare un video incontro con una o più persone, magari per lavoro, ci sono gli Hangouts Video.

Si tratta, sostanzialmente, di videochiamate, con un minimo di due ed un massimo di 10 persone, te compreso, perfette per briefing con i clienti, per confrontarsi con un collega o un collaboratore che vive a km di distanza, fare formazione on demand, mostrare dei prodotti o illustrare dei particolari servizi, fare video tutorial, e così via.

Le funzionalità presenti sono le stesse che abbiamo visto per gli Hangouts in diretta, con l’unica differenza che il video finale non verrà reso pubblico, perché si tratta di conversazioni private.

Per avviarne uno, non devi fare altro che andare su Google + e selezionare, nel menù a sinistra, la voce Hangouts, cliccare su Hangout Video e, infine, su Avvia un Hangout video.

hangouts video avvio

A questo punto non ti resta che invitare uno o più contatti e iniziare la videochiamata, che può anche trasformarsi in una semplice chiamata vocale, semplicemente disattivando la videocamera.

Ultimamente mi sta capitando spesso di doverlo usare per lavoro, e devo dire che lo preferisco a Skype proprio per tutte le funzioni votate all’interazione che è possibile sfruttare.

Se lavori online, Hangouts potrà davvero fare la differenza, e farti risparmiare viaggi per raggiungere il cliente, tempo e denaro.

E tu, lo usi? Cosa ne pensi? Dimmelo nei commenti, e non ti dimenticare di condividere questo post sui tuoi canali social.

Alla prossima!

Francesco Ambrosino
Follow me

Francesco Ambrosino

Founder at Socialmediacoso
31 anni, Laureato in Scienze della Comunicazione, mi occupo di Formazione Professionale, Social Media, Copywriting e Blogging.
Non parlo di cose che non conosco, quindi parlo poco. Se posso, scrivo.
Le cuffie dell'iPod sono il mio scudo contro le chiacchiere inutili.
Francesco Ambrosino
Follow me
Francesco Ambrosino
31 anni, Laureato in Scienze della Comunicazione, mi occupo di Formazione Professionale, Social Media, Copywriting e Blogging. Non parlo di cose che non conosco, quindi parlo poco. Se posso, scrivo. Le cuffie dell'iPod sono il mio scudo contro le chiacchiere inutili.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

buzzoole code